Tour della Pianura Padana


Tour della Pianura Padana
13 notti / 14 giorni

1° giorno: Bergami – Franciacorta - Brescia
Arrivo degli ospiti e partenza per Bergamo per prima visita alla città Alta, toccando i punti di maggiore interesse come la Rocca, sito panoramico della città, Via Convito, il centro pulsante, ricco di negozi e palazzi storici, fino a Piazza Vecchia, su cui si affacciano il Museo Storico, il Duomo, il Battistero e la Basilica di Santa Maria Maggiore. Degustazione di Moscato Passito di Scanzo DOCG e dolcetti tipici in bar del centro. Pranzo libero e successivo transfer in zona Franciacorta, per visita ad azienda agricola locale, per immergersi nel fascinoso mondo del “Franciacorta”, tra vigneti, vini e spumanti, tradizione e tecnologia, bilanciate con maestria in una delle più antiche aziende del territorio, di cui sono divenute simbolo ed alfiere internazionale; degustazione finale dopo il percorso nelle cantine di spumantizzazione ed affinamento; cena tipica presso l’agriturismo con abbinamento e degustazioni di alcuni vini aziendali. Arrivo in tarda serata in hotel a Brescia per sistemazione nelle camere e pernottamento.

2° giorno: Lago di Garda - Brescia
Escursione Al Lago di Garda, per passeggiata lungo le romantiche vie di borgo lacustre, visita di  azienda agricola di produzione dell’Olio di oliva extra vergine Lago di Garda DOP, con degustazione di oli e di prodotti tipici in olio di oliva. Transfer presso azienda agricola produttrice di vini DOC con vista vigneti, cantine e degustazione. Pranzo in trattoria tipica con menu imperniato su pesce di Lago. Rientro nel tardo pomeriggio a Brescia,  per visita al Museo della Mille Miglia, presso il Monastero di Sant’Eufemia della Fonte, fondato dai Monaci Benedettini nel 1008; vista del monastero e dell’interessantissimo museo, tra auto sportive, immagini d’epoca, itinerari virtuali, sulle strade d’Italia e nel passato. Cena tipica e pernottamento.

3° giorno: Cremona
Visita mattutina a Cremona per passeggiata in città, per ammirare Piazza del Comune, il Torrazzo, il Duomo, il Palazzo Comunale che ospita al suo interno, nella Sala Violini, alcuni capolavori della liuteria classica cremonese. Si proseguirà con la visita a torronificio artigianale per degustare questo specialità cremonese a base di miele, albume d'uovo e mandorle tostate, il cui nome e la tipica forma in stecche ricorderebbe proprio quella della grande torre campanaria, simbolo della città. Sosta presso bottega di liutaio, dal quale apprendere le tecniche di costruzione dei famosi violini Stradivari. Pranzo libero in centro e transfer successivo presso laboratorio di mostarda per apprendere i metodi di produzione; degustazione finale. Proseguimento in serata verso Ferrara per sistemazione in hotel, cena di benvenuto e pernottamento.

4° giorno: Ferrara
Passeggiata mattutina in bicicletta nel suo dovizioso centro storico, per ammirare Castello Estense, Palazzo Municipale, Cattedrale, Chiesa di San Paolo, la suggestiva medioevale Via delle Volte, Palazzo Paradiso e sinagoghe con Museo Ebraico. Pranzo libero nelle rinomate osterie del centro, per assaggiare l’anguilla di Comacchio. Un’escursione in motonave al delta del Po sarà sicuro memorabile ricordo indelebile di questa giornata. Rientro ih hotel e cena.

5° giorno: Parma
Partenza per Parma e visita al centro storico: la bella Piazza del Duomo di epoca medioevale con il Vescovado ed il magnifico Battistero a pianta ottagonale, la centrale Piazza Garibaldi con la Torre dell’Orologio, il Palazzo del Governatore ed il Municipio seicentesco, il neoclassico Teatro Regio ed il Teatro Farnese, il monumento al musicista Giuseppe Verdi

6° giorno: Mantova e Isola della Scala
Colazione e partenza mattutina per Mantova, per visita guidata alla splendida ed aristocratica città. Visita ai monumenti più importanti: le piazze storiche tra cui la suggestiva Piazza Sordello circondata da palazzi, edifici merlati e torri, le piazze mercantili tra cui Piazza delle Erbe, sede tradizionale del mercato di frutta e verdura, il Duomo, il Palazzo della Ragione, Piazza Mantegna e la Basilica di Sant’ Andrea, la Rotonda di San Lorenzo, la più antica chiesa della città. Pranzo libero in centro ed escursione ad Isola della Scala, alla scoperta del mondo del riso; visita ad azienda di produzione del famoso Violone Nano. Sulla via del rientro, sosta in ristorante locale per cena con menù tipico a base di riso. Pernottamento.

7° giorno : A Modena i tesori architettonici UNESCO ed il rombo della Ferrari
Dopo colazione, partenza per Modena per tour guidato del centro storico con lo splendido Duomo romanico, il Palazzo Ducale, Piazza Grande (Patrimonio Unesco), la Torre campanaria pendente detta Ghirlandina, simbolo della città e la Galleria Estense. Pranzo libero e pomeriggio “rombante”a Maranello per visita della Galleria Ferrari dove sono raccolti cimeli sportivi, motori classici ed auto d’epoca:  possibilità di acquistare un souvenir Ferrari. Rientro a Ferrara con tempo a disposizione per passeggiata relax e shopping tra i negozi cittadini. Cena in trattoria tipica con menu stagionale e pernottamento.

8° giorno: Reggio Emilia – Santo Stefano Lodigiano
Colazione e partenza per Reggio Emilia per visita alla città ed ai suoi più celebri monumenti. Il centro storico attuale della città ha forma di esagono allungato Ammireremo Piazza del Monte, il nome deriva dall’edificio più prestigioso che vi si affaccia, il Palazzo del Monte di Pietà, Palazzo del Capitano del Popolo, la principale Piazza Prampolini, più comunemente nota come Piazza Grande, con il Battistero, il Palazzo Vescovile, il Municipio, la Cattedrale ed il Palazzo di Canonici, e la piccola Piazza San Prospero, sede del mercato locale. Pranzo libero in centro e breve tempo libero a disposizione. Nel primo pomeriggio, escursione a Santo Stefano Lodigiano per la visita al Museo del giocattolo e del bambino, inaugurato di recente, attraverso uno stimolante percorso tra i balocchi del passato. E’ qui possibile ripercorrere l'evoluzione del giocattolo e scoprire il valore storico e sociale del gioco nel corso della storia degli ultimi tre secoli: dal giocattolo artigianale al giocattolo romantico, l'età d'oro del giocattolo, al mondo del giocattolo tra le due guerre fino ad arrivare allo slancio verso il futuro degli anni '50. Si parte verso Alessandria con sistemazione degli ospiti nelle camere dell’albergo, cena tipica di benvenuto con menù stagionale. 

9° giorno: Aessandria
Colazione e tour della città alle Stanze di Artù all’interno dei Musei Civici, per ammirare il ciclo di affreschi di epoca trecentesca, che costituiscono un vivido racconto per immagini delle gesta e delle vicende amorose di Lancillotto. Successiva visita all’insolito Museo del Cappello Borsalino, interamente dedicato alla storia della produzione di cappelli, che fa capo all’omonima azienda alessandrina, divenuta nel tempo sinonimo di made in Italy. Collocato nella storica Sala Campioni del Palazzo Borsalino, il museo comprende i campioni di tutti i copricapo prodotti dallo stabilimento a partire dal 1857, anno di fondazione, sino ai nostri giorni. Pranzo libero Escursione a Castellazzo Bormida presso laboratorio artigianale di cioccolato con degustazione Escursus a Novi Ligure per visitare il Museo dei Campionissimi, dedicato al mondo del ciclismo ed ai campioni Fausto Coppi e Costante Girardengo. Rientro in hotel per relax prima di godere cena con menù stagionale in ristorante cittadino.

10° giorno: Piacenza– Grazzano Visconti
Transfer mattutino a Piacenza, per visita guidata della città e ai suoi importanti monumenti del periodo medievale, gotico e rinascimentale: il Duomo, la Basilica di Sant’Antonio e San Savino, le numerose chiese cittadine tra cui la Chiesa di San Sisto, la duecentesca Piazza Cavalli su cui sorgono il Palazzo Gotico, il Palazzo del Governatore e la Chiesa di S.Francesco e da cui parte Via XX settembre, la via dello shopping per eccellenza nota per i suoi balconi in ferro battuto. Le due statue equestri poste ai lati opposti della piazza sono diventati uno dei simboli della città. Numerosi sono inoltre i palazzi di origine aristocratica e borghese, di notevole pregio caratterizzati da bellissimi giardini: Palazzo Comunale detto “il Gotico” e Palazzo Farnese sono 2 esempi significativi. Piacenza viene per questo motivo denominata "città di palazzi" come nessun altro centro della Val Padana. Si proseguirà poi con la visita di azienda vinicola produttrice di Gutturnio e Malvasia aromatica di Candia con successivo light lunch a base di menù tipico e vini aziendali. Nel primo pomeriggio, si riparte alla volta di Grazzano Visconti, piccolo villaggio di case arroccate, completamente ristrutturato nei primi anni del secolo scorso in stile neo-gotico-rinascimentale intorno ad un castello secolare. Visita del suggestivo borgo medioevale, tra negozi artigiani e giochi storici; cena in trattoria, prima del rientro.

11° giorno: Pavia e Oltrepò Pavese
Colazione e partenza per Pavia per visita guidata alla città, sede di una delle più antiche università italiane e tappa importante sulla Via Francigena. Si ammireranno i più importanti monumenti: il Duomo, la Basilica di San Michele Maggiore, San Teodoro, il famoso Ponte Coperto sul Ticino, il Palazzo Bottigella. Pranzo leggero e nel primo pomeriggio visita alla Certosa di Pavia, monastero risalente al XIV secolo, che rappresenta uno dei più importanti monumenti tardo-gotici italiani. Transfer nel tardo pomeriggio in Oltrepo Pavese, zona ad alta vocazione vitivinicola per la visita ad una cantina locale produttrice dei vini DOC e DOCG dell’Oltrepo pavese. Cena tipica con vini locali e rientro.

12° giorno: Vercelli e le risaie
La giornata vercellese inizia con una passeggiata in città, dalla romanica basilica di Sant’Andrea, capolavoro del romano gotico italiano, simbolo della città con i 4 svettanti campanili, al Salone Dugentesco ed al Duomo ‘cinquecentesco di Sant’Eusebio, con il crocifisso monumentale, realizzato nell’anno Mille in lamina d’argento, poi alla chiesa di San Marco, prima di raggiungere la bellissima Sinagoga. La centrale e raccolta Piazza Cavour fa da riferimento per la visita al Museo Leone, ed al Museo Bologna con la ricchissima pinacoteca. Il pranzo in trattoria tipica sarò ristoratore e prologo alla visita dell’ originale e affascinante Museo della fisarmonica. D’obbligo la sosta a Lignana, per compenetrarsi nel mondo di Riso Amaro, e compenetrarsi nel mondo delle risaie, reso celebre da Silvana Mangano. I cultiver Carnaroli, arborio, roma, balilla saranno le scoperte più invitanti, panissa e biscotti di riso le eccellenze gourmet tipiche. Sulla via del rientro è consigliato affacciarsi a Rocca delle Donne, per ammirare il piccolo borgo, che da un lato spazia sulla piana del Po e le risaie del vercellese, dall’altro “introduce alle dolci colline vitate del Monferrato casalese. Cena con menu tipico, imperniato su piatti di riso e rientro in hotel per pernottamento

13° Giorno: Lodi
Colazione ed arrivo a Lodi in mattinata, per passeggiata alla città. nell’affascinante centro storico cinque-settecentesco: la pittoresca Piazzetta Broletto, l’antica Basilica Cattedrale della Vergine Assunta, la tardo barocca Chiesa di San Filippo. Sosta successiva alla Collezione Anatomica Paolo Gorini, nel cuore dell’ Ospedale  Vecchio, che raccoglie molte dei preparati anatomici e le due salme mummificate dell’illustre ricercatore lodigiano del XIX secolo, che dedicò gran parte della sua vita agli studi sulla  conservazione delle salme e alla cremazione. Pranzo leggero e visita al Laboratorio di Ceramica Artistica Lodigiana “Vecchia Lodi”, dove apprendere da artigiano ceramista i segreti della cottura della creta e della pittura di piatti, vasi e monili artistici. Sosta presso aziende agricole lungo la Strada del vino di San Colombano e dei sapori lodigiani dove degustare ultimo bicchiere, prima di rientrare in hotel, per prepararsi a cena gourmet in trattoria cittadina.

14° giorno: Monza e Brianza
Check out Hotel e partenza per Monza, dove immergersi nel lussureggiante e dovizioso ‘800 Parco della Villa Reale, passeggiando tra alberi esotici e sostare alla Reggia. D’obbligo il passaggio in città al Duomo ed al Palazzo Arengario, dirimpettaio alla Basilica di San Giovanni. Il pranzo leggero in trattoria sarà prologo a due momenti irrinunciabili: la visita all’autodromo di Monza e la scoperta di un atelier di designer, per immaginare lo scoppiettante rincorrersi dei motori di Formula 1 ed il rassicurante lavoro di un artigiano del mobile o dell’arte brianzola. Fine servizi

Quota di partecipazione a partire da €1200 p.p.

La quota comprende:

·  Pernottamento n° 13  notti in hotel ( 2 notti Brescia, 5 notti Ferrara, 6 notti Alessandria)

·  N 6 Pranzi e N 13 cene, come previsto dal programma comprese bevande indicate a menù

·  Ingressi e Visite guidate come da programma,

·  Degustazioni enogastronomiche

·   Transfer

La quota non comprende:

·  I pasti non indicati nel programma;  extra alimentari quali vini e cibi speciali

·  Mance, supplementi ed extra in genere

·  Tutto quanto non  indicato in programma o alla voce “la quota non comprende”

Richiesta Prenotazione

Data
Notti
Adulti
Bambini
Cognome
Nome
Nazione
Città
Telefono
Indirizzo E-mail
Codice Promozione
Pin Voucher
Note
Inviando il form accetti Termini e Condizioni e Privacy Policy

Tour della Pianura Padana

Hai bisogno d'aiuto?

Chiamate il nostro Centro Assistenza Clienti al seguente numero, uno dei nostri consulenti sarÓ a vostra disposizione per ogni esigenza di vacanza..

+39 02 80888650