ic no

L’Istituto Comprensivo di Novara di Sicilia, diretto con passione e professionalità dalla prof.ssa Francesca Canale, continua ad avere riconoscimenti per il costante impegno a favore dei propri alunni e del vasto territorio che rappresenta.

Infatti, il nuovo anno si è aperto con una serie di notizie positive. La prima riguarda i contributi stanziati annualmente dall’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale, per lo svolgimento di attività per l’educazione civile degli alunni ai sensi dell’art. 14 della L.R. n. 20 del 13/09/1999, la scuola ha avuto finanziato il proprio progetto “Studio…Legale” con un contributo pari a €4.678.57. La proposta progettuale è risultata la seconda nella graduatoria assoluta, la prima delle scuole singole finanziate, sulle 84 istanze presentate a livello regionale. I fondi saranno utilizzati per azioni di supporto all’educazione alla legalità in particolare per la realizzazione di un laboratorio artistico ed uno teatrale e per l’acquisto di materiale e sussidi didattici.

Inoltre, l’Istituto Comprensivo di Novara di Sicilia è risultato tra le 60 scuole siciliane che sono state finanziate dall’URS Sicilia per l’attuazione dei Piani di Miglioramento, conseguenti al processo di Autovalutazione. Il Piano di Miglioramento della scuola “Studio, cresco….quindi sono”, ha avuto un finanziamento pari ad euro 2.500. I fondi del progetto saranno destinati agli alunni delle classi terze della scuola secondaria di I grado, con l’obiettivo di perfezionare il metodo di studio, potenziare le abilità linguistiche e logico-matematiche, in un percorso didattico diversificato e individualizzato che si avvalga di apposite strategie e metodologie di didattica laboratoriale. L’azione è finalizzata a migliorare e consolidare il livello delle competenze disciplinari degli alunni, promuovendone il successo scolastico nell’area linguistica e logico- matematica e favorendo esiti maggiormente positivi nelle prove standardizzate.

A qualche giorno fa, invece, risale la pubblicazione della graduatoria di progetti  relativi al Piano Nazionale Scuola Digitale – bando Atelier Creativi. La scuola ha avuto finanziata la sua proposta, risultando 132esima nella graduatoria generale delle 342 istituzioni scolastiche regionali che hanno fatto istanza. I fondi, 15.000 euro, saranno destinati al plesso di Mazzarrà S.A per l’allestimento di un atelier verticale con due setting di specializzazione. Aperto ad un territorio a vocazione florovivaistica, il piano prevede un laboratorio per lo STEM Learning, collegato ad una tinkering zone, per esplorare in particolare la botanica, favorire l’interazione con materiali, strumenti, tecnologie, stimolare creatività e manualità, con ampio spazio dedicato alla sperimentazione, all’osservazione dei fenomeni naturali e delle piante ed alla loro coltura. L’atelier per la sua particolarità, avrà una sezione all’aperto: un orto didattico per sperimentare le colture, verificare i risultati delle attività e degli applicativi elaborati in laboratorio. Ci sarà anche un’area dedicata alla narrazione dei processi posti in essere: digital storytelling legato alle esperienze del setting scientifico, quanto allo sviluppo delle competenze trasversali che attraversino tutti gli ambiti disciplinari.

Tante altre ancora sono le istanze, le iniziative, i progetti, presentati dall’Istituto Comprensivo in attesa di essere validate dagli organi competenti.

Un mercato in forte cambiamento

La stagionalitÓ per il turismo italiano

La Tua PubblicitÓ