Castroreale

La localitÓ

Cittadina della provincia di Messina, situata sui Monti Peloritani, Castroreale è una delle località più affascinanti, ricca di storia, tradizioni e opere d'arte del territorio. Grazie alle sue innumerevoli bellezze è entrata a far parte del circuito "I Borghi più Belli d'Italia". E' il connubio perfetto tra arte e natura, percorrendo le sue viuzze lastricate si resta incantati dall'atmosfera regale che si respira. Basta liberare un attimo la mente per poter fare un tuffo indietro nella storia ed immaginare principi, cavalieri, re e dame che animavano questo magnifico borgo. Affacciandosi poi sulle numerose terrazze si può godere della vista dello sconfinato paesaggio circostanze, le Isole Eolie guardando verso il mare, e i boschi verdeggianti verso l'entroterra.

La Storia

Come in molte località siciliane la storia di Castroreale nasce da un racconto che si tramanda ormai da secoli. Si narra che il re Artenomo, giunto sulle coste siciliane dal Medio Oriente, fondò sulle colline vicine all’attuale centro abitato di Castroreale, un piccolo villaggio che in onore della sua amata figlia chiamò Artemisia. Lo sposo di Artemisia, Castroreo, fondò anche’esso una nuova città chiamata Krastos. Durante le Guerre del Vespro, Krastos ebbe un ruolo fondamentale nella lotto contro gli Angioini, tanto che Federico II d’Aragona per premiarne la fedeltà, con un diploma datato 1324 ordinò la costruzione del Castello.

Da questo momento inizia la storia vera e propria di Castroreale. In seguito all’edificazione del Castello ricoprì un ruolo molto importante all’interno del sistema di fortificazioni che si occupava della difesa della piana di Milazzo. Conobbe un periodo di floridezza economica grazie ai privilegi ottenuti dai vari sovrani che si successero nel corso del tempo e grazie anche alla posizione territoriale strategica che occupava.

Dopo i due forti terremoti del 1693 e del 1783, la popolazione di Castroreale preferì trasferirsi sulla costa, abbandonando pian piano il nucleo montano.  Iniziò così la lenta decadenza  aggravata dal processo di disgregazione territoriale che portò alla costituzione di altri tre comuni: Barcellona, Rodì Milici e Terme Vigliatore.

Il Biscotto della Badessa

Il prodotto tipico per eccellenza di Castroreale è senza dubbio il Biscotto della Badessa, comunemente denominato "Biscotto Castriciano". In origine, fu ideato e prodotto dalla suore Clarisse che, fino al 1866, abitarono il Monastero di Santa Maria degli Angeli, di Castroreale.

Gli ingredienti sono semplici e genuini: farina, lievito, strutto, zucchero, sale e aromi naturali, in particolare, cannella, chiodi di garofano tritati e semi di anice. Per tradizione il Biscotto Castriciano va gustato inzuppandolo nella classica e  intramontabile granita siciliana al limone.

Vieni a Castroreale

Distanze
Da Palermo:  km 197 (Via Autostrada)
Da Messina: km 52 (Via Autostrada)
Da Catania: km 144 (Via Autostrada)
 
In Auto
Dalla SS.113, dopo aver attraversato Barcellona, imboccare la strada provinciale 85 all'altezza del ponte Termini-Patrì.
 
In Treno
Stazione di Barcellona P.G.-Castroreale e proseguire con il servizio AST
 
In Aereo 
Utilizzando gli aeroporti di Catania o Palermo, collegati con pullman e treni.

 

Eventi

<< July 2019 >>
SunMonTueWedThuFriSat
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Show Current month

Oggi a Castroreale

Chiesa della Candelora

La chiesetta Cappella Palatina del Castello di Castroreale.

Il Duomo di Castroreale

La Chiesa principale di Castroreale dedicata a Santa Maria Vergine Assunta in Cielo.