ToGoItalia - Montalbano Elicona

Montalbano Elicona

La localitÓ

Montalbano Elicona, caratteristico borgo siculo, sorge a 900 metri sopra il livello del mare. E’ uno dei più antichi e suggestivi centri dei Monti Nebrodi, ricco di storia, di arte e di tradizioni. Le piccole casette del borgo, di chiara impostazione medievale, situate su speroni di roccia, affioranti e addossate l’una alle altre, danno origine ad un intreccio di pittoreschi vicoli che circondano il maestoso palazzo svevo-aragonese, le chiese e i palazzi signorili.

Almeno due sono le teorie sull’origine del nome. Per alcuni è la latina "Mons Albus", per via dei monti imbiancati di neve che la circondano nella stagione invernale; per altri è l'"Al bana" degli arabi, ovvero il "luogo eccellente" che Edrisi, nel suo “Libro di Re Ruggero” descrive come una rocca “posta in mezzo ad alte montagne, aspra assai a salirvi e a scenderne”. L’appellativo "Elicona" risale, invece, alla colonizzazione greca, quando  i Dori chiamarono Helikon (tortuoso) il luogo che si trovava vicino ad un torrente, coincidente con l’altura sul quale sorse il borgo medievale di Montalbano.

La Storia

La prima notizia ufficiale dell’esistenza storica di Montalbano Elicona si ha nella prima metà del XII secolo. Si parla di Montalbano nel libro di Re Ruggero, scritto da Edrisi (1150) nel quale si legge: ”Da Randazzo a Montalbano corrono venti miglia, la rocca di Montalbano, posta in mezzo ad alte montagne, è aspra assai a salirvi e a scenderne. Non ha pari per l’abbondanza del bestiame. Del miele e d’ogni altro prodotto agrario…..”,

Successivamente sotto il dominio dei re normanni, Montalbano divenne Signoria reginale e Federico II di Svevia la diede in dote alla moglie Costanza d’Aragona

La Gastronomia

La tradizione gastronomica di Montalbano Elicona è legata all’antico mondo contadino e pastorale. Una cucina fatta di ingredienti semplici e genuini, ma nello stesso tempo ricchi di sapori, colori ed odori. Ottimi i prodotti della pastorizia: ricotta fresca, salata ed infornata, formaggi e provole, da gustare con il pane locale appena sfornato. Insaccati (salami, pancetta, lardo) di lavorazione artigianale hanno un gusto unico capace di arricchire ogni pranzo e ogni cena.

I dolci tradizionali legati alle festività pasquali ed unici in tutta l’Isola sono i biscotti ‘a cimino’ (semi di anice) dal gusto forte e particolare, le nuvolette e le cullure che fanno bella mostra accanto alle forme di pane casareccio in vendita nei forni locali; nelle pasticcerie, invece, si trovano i particolari pasticcini a base di nocciole. Ottimi i legumi, fagioli, fave e ceci, come anche l’olio di oliva.

Vieni a scoprire gli antichi sapori direttamente a Montalbano Elicona, godendo dell'atmosfera unica di un borgo arricchito da secoli di storia.

Visita Montalbano Elicona

Prenota la tua vacanza a Montalbano Elicona.

pulsante_booking

Vieni a Montalbano Elicona

Distanze
Da Palermo:  km 190 (Via Autostrada)
Da Messina: km 80 (Via Autostrada)
Da Catania: km  90 (Via Autostrada)
 
In Auto 
Autostrada A20 Messina-Palermo, uscita svincolo di Falcone. Si prosegue sulla SS 113 per 18 Km circa imboccando la strada per Belvedere
 
In Treno
Fermando alle stazioni di Barcellona o Patti. Il collegamento dalla stazione è assicurato da pullman e taxi.
 
In Aereo 
Utilizzando gli aeroporti di Catania o Palermo, collegati con pullman e treni.
 
Informazioni Turistiche
Osservatorio Turistico    tel. / fax  0941 678019  

Eventi

<< April 2019 >>
SunMonTueWedThuFriSat
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
Show Current month

Il Castello di Montalbano Elicona

Montalbano Elicona possiede un magnifico castello edificato per volontÓ di Federico II.

Le Rocche dell'Argimusco

Le Rocche dell'Argimusco sono considerate la ''Stonehenge" italiana!

La Tua PubblicitÓ Qui