E-Food E-Shop E-Booking

Savoca

La localita'

Situata su un colle a 300 metri sopra il livello del mare, Savoca, domina tutto il territorio circostante, un territorio fertile rinomato per la produzione del vino. Per il suo patrimonio artistico, culturale e paesaggistico, è stata inserita nel circuito dei Borghi più belli d'Italia. Sull’origine del nome, l'opzione più realistica è collegata al sambuco, in dialetto “savucu", pianta che cresce rigogliosa in tutto il territorio e il cui ramoscello è parte dello stemma comunale. All'ingresso del paese, assistiamo ad uno spettacolo meraviglioso, pannelli in ceramica artistica lavorata a bassorilievo, di due grandi artisti messinesi, Salvatore e Giuseppe Zona. Nel 1971, furono girate a Savoca alcune famose scene del noto film "Il Padrino". Oggetto delle riprese furono la chiesa di San Nicolò, le vie del centro storico e il Palazzo Trimarchi dove, fu riprodotto il Bar Vitelli, di cui l'insegna è ancora esistente.

La storia

Le origini di Savoca risalgono all'epoca romana, periodo durante il quale venne creato il primo nucleo del suo centro storico. Si susseguirono nei secoli diverse dominazioni, quella bizantina, araba e normanna, fino al 1134, quando Ruggero II, la trasformò in una vera e propria città.
Poco dopo, la nuova cittadina dovette affrontare delle due prove, con la rivolta dei Vespri Siciliani nel 1282 e la partecipazione alla quinta Crociata. Il borgo si sviluppò nel 1400 circa, assumendo una grande rilevanza strategica. 
Nei primi anni del 1800 si avvertono i primi segnali di declino, i vari scontri politici con il potere regnante contribuirono alla perdita dell’autonomia di Savoca, che riacquistò come Comune nel 1948. 

La gastronomia

Solo a Savoca è possibile gustare la famosa granita siciliana al limone, servita con la "zuccarata", il biscotto locale. Ricordiamo il  pane "cunzatu", condito con olio di oliva, peperoncino e origano e "a cuzzola", un tipo di pasta fresca a lievitazione naturale, fritta in olio di oliva e arrostita sul carbone.Da non dimenticare le tagliate di carni suine e ovine di produzione locale, prodotte tipicamente nella Valle d’Agrò.

Vieni a Savoca

Distanze
Da Messina: 42 km (Via autostrada)
Da Catania: 71,6 km (Via autostrada)
Da Palermo: 262 km (Via autostrada)
 
In auto 
Da Messina: tramite A18/E45, uscita Roccalumera. Proseguire su SS114, SP19, in direzione SP21 a Savoca.
Da Catania: tramite A18/E45, uscita Roccalumera. Proseguire su SS114, SP19, in direzione SP21 a Savoca.
Da Palermo: tramite A20/E90, uscita Roccalumera. Proseguire su SS114, SP19, in direzione SP21 a Savoca.
 
In treno
Tramite la stazione ferroviaria di Santa Teresa di Riva.
 
In aereo
L'aeroporto più vicino è quello di Catania.
 
Informazioni turistiche
Ufficio turistico: comune.savoca@tiscali.it
Sito internet: www.comune.savoca.me.it

Eventi

<< February 2019 >>
SunMonTueWedThuFriSat
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28    
             
Show Current month

Oggi a Savoca

La Tua Pubblicità Qui