E-Food E-Shop E-Booking

Stromboli

La localita'

Stromboli è una delle sette isole dell'arcipelago delle Eolie, il nome dell'isola proviene dal greco antico  "Strongyle" ovvero "trottola". Si presenta come un'isola aspra dalla natura selvatica. Appare come un cono ricoperto sempre da bianche nubi e man mano che dal mare ci si avvicina alla costa, il nero della montagna e delle spiagge laviche rende le abitazioni del piccolo centro abitato ancora più candide e lucenti. Tra le Isole Eolie, Stromboli ha una forte caratteristica, è un vulcano attivo. "Iddu", il vulcano, è sempre accompagnato da un soffuso brontolino che, di tanto in tanto, esplode in un'eruzione più forte, come se la natura ci tenesse a precisare che qui è lei che decide le sorti di tutti. E poi c'è lo Scoglio di Strombolicchio, scenografico blocco lavico che spunta all'orizzonte, a poche centinaia di metri dall'isola, con pinnacoli alti e in certi punti spianati per accogliere uno dei più importanti fari del Mediterraneo. Un'isola silenziosa con un reticolato di stradelle ornate di gerani e rigogliosi cespugli di odoroso rosmarino. Si ha la sensazione di trovarsi in un mondo a se, immerso nella quiete e nella bellezza incontaminata di Madre Natura. L'abitato si divide nelle zone di Pecorini, Piscità e San Vincenzo che sono unite da una spiagga di sabbia vulcanica nera. Nella parte sud-ovest si trova invece Ginostra, un piccolo centro abitato che conta circa trenta residenti. Qui gli unici rumuri udibili sono quello del mare, del vento e degli zoccoli dei muli, ancora oggi usati come mezzo di trasporto che dalla costa conducono per una ripida scalinata al centro di Ginostra.

La Storia

La storia dell'arcipelago delle Eolie, in generale, ha inizio intorno al 4000 a.C., in epoca preistorica, ma non tutte le sette isole si sono sviluppate nello stesso tempo. Alcune di esse, tra le quali Stromboli, sono rimaste incontaminate per molti e molti millenni. I primissimi insediamenti si ebbero a Lipari, le popolazioni erano fortemente attratte dalla preziosa ossidiana, un vetro nero di origine vulcanica che veniva utilizzato per ricavarne utensili da lavoro o armi. Nel 3000 a.C. quando oramai il commercio dell'ossidiana era saturo vennero pian piano abitate anche le isole minori dell'arcipelago Eoliano. Per secoli Stromboli fu frequentata solo nei periodi di semina e di raccolta, il primo centro abitato risale al XVI d.C. in prossimità dell'attuale Chiesa di San Vincenzo. Conobbe un periodo di splendore quando la marineria contava più di sessanta velieri che collegavano Napoli alla Sicilia. La successiva sopravvenuta del vaporetto e la costruzione della rete ferroviaria segnarono fortemente l'economia dell'isola. A questo si aggiunsero anche violente eruzioni. Adesso l'isola è meta ambita da turisti o da coloro che desiderano solamente trascorrere periodi di pace e tranquillità in questo luogo selvaggio e incontaminato.

Il vulcano "Iddu"

"Iddu" il vulcano di Stromboli, così chiamato dagli isolani per far riferimento alla sua natura divina che un tempo veniva attribuita agli eventi naturali incontrollabili, è la vera attrazione dell'isola. Emerse dal mare circa 40.000 anni fa e proprio arrivando dal mare è già possibile percepire l'aura di grandezza e forza che emana. Un grande monte ruggente, possente, dai freddi colori scuri che poi, d'improvviso, sferza l'aria con un rosso vivo, caldo, il suo cuore magmatico scende lento sulle pareti rocciose fino ad abbracciarsi con le fresche acque salate. Risalendo i suoi novecento metri si può assistere da vicino alle esplosioni, molti preferiscono iniziare l'arrampicata al tramonto per osservare di notte lo spettacolo dei lapilli. 

Vieni a Stromboli

Dall'aeroporto di Catania: Arrivando all'aeroporto di Catania sono disponibili collegamenti tramite autolinee verso il porto di Milazzo, da qui i trasferimenti vengono effettuati tramite aliscafo.

Dall'aeroporto di Palermo: E' possibile raggiungere in treno la località di Milazzo, collegata tramite aliscafo all'isola di Stromboli.

Da Messina: Sono disponibili collegamenti marittimi dal porto di Messina, oppure è possibile raggiungere Milazzo tramite ferrovia o autolinee e da il trasferimento all'isola di Stromboli è effettuato tramite aliscafo.

Eventi

<< February 2019 >>
SunMonTueWedThuFriSat
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28    
             
Show Current month

Oggi a Stromboli

La sciara del fuoco

Vieni a visitare Stromboli l'isola dell'assoluto e del mito.

La Tua Pubblicità Qui