ToGoItalia - Marsala

Marsala

La localitÓ

Marsala, in provincia di Trapani, è una città che può vantare mille bellezze. Terra di mare, di storia, di tradizioni e leggende sorge su Capo Boeo, è protetta da un lato  da Erice e dall'altro lato viene abbracciata da Selinunte e Segesta. Di Fronte a lei si stagliano nell'azzurro del mare le Isole Egadi e guardando più in profondità lo sguardo arriva fino alle coste dell'Africa. 

La Storia

La storia di Marsala nasce in realtà nel vicino isolotto di Mozia. Infatti Mozia fu la prima area a svilupparsi in senso urbano grazie all'opera dei cartaginesi. Ma giunta all'apice della sua potenza Mozia crollò nel 397 a.C., quando Dionisio I di Siracusa la rase al suolo. Gli abitanti l'abbadonarono e si rifuguiarono sulla terra ferma, nella località si Lylibeo. Questa nuova città divenne la più importante base punica in Sicilia. Recentemente è stata rinvenuta una nave punica proprio nello Stagnone di Marsala.

Nel 241 a.C. le sorti di Lylibeo passarano in mano dei romani che la governarono fino all'VIII secolo quando giunsero gli arabi. Sotto la dominazione araba la città conobbe un importante sviluppo urbanistico e commerciale, venne ribattezzata con il nome di "Mars-Allah" ovvero "Porto di Dio".

A partire dal secolo XI si susseguirono diverse dominazioni, i normanni la conquistarono nel 1072, e anch'essi consapevoli dell'importanza strategica del sito ne rafforzarono le mura e l'architettura, edificando chiese e monumenti. La florida crescita di Marsala venne troncata nel nel 1576 quando Carlo V, per bloccare le incursioni saracene, decise di interrare il porto, provocando così il tracollo delle attività mercantili.

Alcuni secoli più tardi Marsala tornò in scena, proprio quando nel 1860 Garibaldi scelse proprio il suo, ormai piccolo porto, per sbarcare in Sicilia con i suoi Mille soldati per conquistare l'isola e portarla verso l'unità d'Italia.

Il Vino Marsala

A Marsala già dalla fine del 1700 vennero poste le basi dell'industria enologica che oggi è tra quelle di maggior forza per la Sicilia. La tradizione attribuisce la nascita di questo vino liquoroso alle vicende di una commerciante inglese, John Woodhouse, il quale approdò a Marsala con la sua nave e si trovò così a gustare l'ottimo vino marsalese conservato nelle botti di legno di rovere. In fase di partenza Woodhouse, rimasto affascinato dal gusto ricco di questo vino, decidese di acquistarne diverse botti con l'intento di farlo gustare ai nobili inglesi nei loro pregiati salotti. Lo miscelò con dell'acquavite per evitare che si guastasse durante il viaggio. Il vino ebbe un notevole successo tanto che il commerciante iniziò ad occuparsi esso stesso della sua produzione e commercializzazione. 
Successivamente, nel 1833 l'imprenditore palermitano Vincenzo Florio iniziò a Marsala la produzione di vino Marsala in concorrenza con le aziende inglesi, fondando le Cantine Florio.
Il vino Marsala è stato il primo Doc italiano, il riconoscimento della Denominazione di Oigine Controllata gli è stato attribuita nel 1969.

Vieni a Marsala

Prenota la tua vacanza a Marsala

pulsante_booking

Come arrivare

Distanze:
Da Catania: 296 km via Autostrada
Da Palermo: 121 km via Autostrada
Da Messina: 349 Km via Autostrada
 
In Auto:
Da Catania: Tramite autostrada A19, uscita Caltanissetta, continuare su SS115
Da Palermo: Tramite autostra A29
Da Messina: Tramite autostrada A20
 
In Aereo:
Aeroporti di Palermo, Trapani e Catania

Eventi

<< April 2019 >>
SunMonTueWedThuFriSat
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
Show Current month

Oggi a Marsala

La Tua PubblicitÓ Qui