Parco naturale delle Cinque Terre

Il Parco

Vernazza, Cinque Terre (panorama)

Tra le innumerevoli bellezze paesaggistiche e naturali la Liguria vanta il Parco Naturale delle Cinque Terre, in provincia di La Spezia. Si tratta di un'area naturale protetta resa parco a partire dal 1999. Comprende i comuni di: Manarola, Vernazza, Riomaggiore, Monterosso, Corniglia e in più una parte dei comuni di Levanto e della Spezia.

Con i suoi 3.868 ettari è uno dei più piccoli parchi nazionali d'Italia ma ha la peculiarità di essere quello più densamente popolato, con circa 4.000 abitanti suddivisi nei cinque borghi
Qui l'uomo ha modificato l'ambiente naturale per ricavare dai pendii ripidi e scoscesi strisce di terra coltivabili . Queste strisce di terra rese cotivabili vengono chiamate "ciàn" e sono sorrette da muretti a secco.

Il tratto caratteristico del Parco naturale delle Cinque Terre Questo è proprio la presenza il paesaggio fortemente antropizzato, tanto che esso viene definito "il Parco dell'Uomo". Per questa armoniosa tra l'uomo e la natura, le Cinque Terre dal 1997 fanno parte dei Patrimoni dell'umanità dell'Unesco.

Nel 1997 è stata istituita, inoltre, l'Area Marina Protetta, per la salvaguardia delle caratteristiche naturali, chimiche, fisiche e della biodiversità marina e costiera, attraverso interventi di recupero ambientale. L'area comprende i Comuni di Riomaggiore, Vernazza, Monterosso e per una piccola porzione Levanto. Un particolare sistema di correnti favorisce il mescolamento delle acque con conseguente risalita in superficie delle sostanze nutritive depositate in profondità. Questo, insieme ad altri fattori ambientali, è determinante per la presenza di circa duemila cetacei (balenottere, delfini, capodogli) nelle acque del bacino Ligure-Provenzale che comprende anche le Cinque Terre.

La Tua PubblicitÓ Qui