La Fontana dell'Elefante

La Fontana di piazza Duomo a Catania

Catania - Fontana dell'Elefante, dettaglio

 

Al centro della Piazza Duomo di Catania si trova la Fontana dell’Elefante, realizzata da Giovan Battista Vaccarini nel 1735. L’opera è composta dalla statua di un elefante realizzata in pietra lavica, chiamato il “Liotru”, e da un obelisco egiziano di granito decorato da geroglifici riguardanti il culto di Iside. L’insieme unisce il sacro ed il profano, infatti l’elefante regge l’obelisco sormontato da una palla e dalle insegne di Sant’Agata, patrona della città.

La fontana rappresenta la civiltà punica, infatti l’elefante è il simbolo della sconfitta cartaginese, la civiltà egiziana,  dato che l’obelisco fu portato a Catania ai tempi delle Crociate, e la civiltà cristiana, come si evince dalla presenza nella parte superiore dell’opera delle insegne di Sant’Agata.

Catania ha un legame forte ed antico con la statua dell’elefante, una leggenda vuole che durante la fondazione di “Katane”, un elefante avrebbe scacciato via degli animali feroci.Secondo le fonti giunte a noi dal geologo Idrisi, la statua dell’elefante fu realizzata durante la dominazione bizantina. Fu poi posta in piazza Duomo da Vaccarini che realizzò la fontana.