Area Archeologica dell'antica Tyndaris

Tyndaris

51154748

Tyndaris edificata su un promontorio, in una posizione strategica davvero impareggiabile, fu l'ultima delle colonie costruite dai Greci in terra di Sicilia. La sua fondazione risale al 396 a.C., anno in cui Dionigi I di Siracusa volle dedicare la nuova città al re di Sparta, suo alleato, Tindaro.

Passata spontaneamente sotto il dominio dell'Urbe, divenne civitas decumana, titolo che crebbe nel tempo tano da farla diventare, al termine delle guerre puniche, tra le città più fedeli a Roma. Saccheggiata dal console romano Verre, Tindari venne distrutta una prima volta nel I secolo a.C., quando un terremoto provocò il crollo in mare di interi quartieri. Furono gli Arabi a scriverne le ultime pagine di storia, prima che i suoi abitanti decidessero di trasferirsi nell'entroterra fondando la città di Patti.

Tindari oggi è una delle più preziose aree archeologiche siciliane, essa comprende importanti capolavori tra cui i resti del Teatro e la Basilica. Il Teatro è addossato al pendio della collina ed è conservato in buona parte. Ha la cavea rivolta verso il mare, la costruzione è greca ma subì rifacimenti in età romana quando lo si adattò a spettacoli da anfiteatro trasformandone l'orchestra in un'arena circolare, parzialmente circondata da corridoi di servizio mediante forte abbassamento del suolo e il sacrificio degli ultimi gradini.

La Basilica fu eretta in età tardo-imperiale: era a tre piani, di cui solo quello inferiore in gran parte conservato. Questo è costituito da una sola ampia navata con copertura formata da una serie di nove archi trasversali. Dell'edificio si conserva quasi tutto il lungo muro a monte fino alla prima cornice, con uno degli archi e un breve tratto del muro a valle, il quale era in massima parte crollato e si era adagiato sul sottostante pendio. Nel 1956 fu risollevato e si ricostruì anche l'arco di facciata, di cui restava in piedi solo lo stipite a monte. Lo scavo eseguito nel pendio fece recuperare numerosissimi elementi dell'elevato. 

Vieni a visitare l'Area Archeologica di Tindari

Prenota la visita guidata all'Area Archeologica dell'antica Tyndaris e al Santuario di Maria Santissima di Tindari.

pulsante_prenota