Il Castello di Montalbano Elicona

Storia del Castello di Montalbano Elicona

Castello di Montalbano Elicona 03

Interrogare i nomi e le forme dei vicoli e delle case del centro storico di Montalbano Elicona significa ascoltare le testimonianze dei loro abitanti lungo i secoli, per muoversi virtualmente nelle loro vite quotidiane e lasciarsi guidare in dimensioni culturali lontane. 

Addentrandosi nella parte antica della città, dominata dal castello svevo-aragonese, ci si ritrova circondati da un paesaggio fantastico e magico.

Il castello fu edificato e fortificato dall’Imperatore Federico II di Svevia intorno all’anno 1210 su preesistenti costruzioni bizantine ed arabe, raso al suolo a seguito di una rivolta popolare nel 1233, venne ricostruito tra il 1302 e 1308 dal re Federico II d’Aragona, e trasformato in reggia aedes, residenza reale per i soggiorni estivi, raggiungendo in quel tempo il massimo splendore.  

Egli trasformò il corpo svevo da fortezza a reggia, donandogli quell’imponenza elegante e composta che ne fanno un unicum nel suo genere, per cui il castello è costituito in alto da una piazzaforte normanno-sveva e in basso dal palatium fortificato svevo-aragonese.

ll complesso ha forma quadrilatera con ampia corte centrale, sui lati corti sono presenti due torri, l'una rettangolare, l’altra pentagonale. All'interno vasti ambienti, definiti da robusti muri incisi da eleganti portali in pietra, individuano le zone deputate alla guardia, ai magazzini, allarappresentanza, agli alloggi reali.

Molto interessante è la Chiesa palatina, della Trinità, che sorge nella corte appoggiata al corpo meridionale: un volume cubico aperto sul davanti da un grande arco, è coperto con una volta ribassata, impostata su archetti a pennacchi. Al suo interno vi è la cappella reale con cupola di stile bizantino, caratterizzata da tre absidi, di cui le due laterali sono ricavate direttamente nello spessore delle mura . Al centro di essa, davanti all’altura vi è un sarcofago di pietra, dove si pensa vi siano i resti mortali di Arnaldo da Villanova, medico di fiducia, amico e consigliere del monarca aragonese morto nel 1310. e’ circondato da viuzze medievali che si aggrovigliano in continui saliscendi.

Vieni a visitare il Centro Storico e il Castello di Montalbano

pulsante_prenota_5