La cittadina greca di Apollonia

Apollonia

Sicilia - San Fratello e Filicudi (14955932162)

Sul Monte San fratello è nota già da secoli l'esistenza di una città antica, ma è solo a partire dagli anni 2000 che sono stati condotti scavi per riportare alla luce i resti di quella che si crede sia stata Apollonia.

Dal vasto altopiano roccioso la città dominava un lungo tratto della costa, da Kephaloidion (Cefalù) ad Agathirnon (Capo d’Orlando).

Le rovine della città antica erano visibili sulla cima del monte, ancora prima degli scavi degli anni 2000: sui lati est ed ovest era possibile seguire la linea delle mura di fortificazione costruite con pietra isodomica locale; i resti di almeno due costruzioni, nella stessa tecnica in pietra squadrata, furono da tempo identificate sul lato est dell’altipiano, ad ovest ed a nord-est della Chiesa normanna dei Tre Santi.

Dell’abitato sono state individuate due fasi principali, una che va dal IV-III secolo a.C. al I secolo d.C., durante la quale si sono verificate diverse distruzioni e ricostruzioni, ed una seconda di epoca normanno sveva, da porre forse in relazione all’esistenza del Santuario dei Tre Santi. Tra queste due fasi, l’abitato sembra essere stato abbandonato o al più solo sporadicamente frequentato, per rimanere definitivamente deserto dopo il XIII secolo, quando si afferma il nuovo centro di San Fratello